Bonus Agricoli 800€ come funziona?

Fino al 30 settembre 2021 è possibile presentare domanda per i nuovi bonus agli operai agricoli e ai pescatori autonomiintrodotti con il Decreto Sostegni Bis. Si tratta di una nuova agevolazione per queste due categorie di lavoratori, colpite dalla crisi da Covid-19, per cui il Governo ha deciso di erogare un ulteriore sostegno.

Vediamo quali sono i requisiti, i criteri, i termini e come fare domanda per ottenere questi due bonus.

BONUS OPERAI AGRICOLI E PESCATORI: COME FUNZIONA

Il Decreto Sostegni Bis ha previsto di prorogare una nuova indennità da Covid-19 che si unisce a quelle già introdotte con il Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41, ovvero il Decreto Sostegni. Queste nuove indennità sono a favore di operai agricoli e pescatori. Le modalità di erogazione sono state annunciate anche dall’Inps. Il bonus è pari a 800 euro per gli operai agricoli e a 950 euro per i pescatori.

Ad erogare tali sussidi sarà l’Inps nel limite di spesa di 448 milioni di euro per il 2021 per il bonus operai agricoli e di 3,8 milioni di euro per l’anno 2021 per il bonus pescatori.L’indennità ricevuta da ciascun lavoratore delle due categorie citate, non concorrerà a formare reddito, così come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917. Inoltre, per il periodo di fruizione di questi bonus non è previsto l’accredito di contribuzione figurativa, né tantomeno il diritto di ottenere l’assegno familiare. Il Decreto Legge 25 maggio 2021, n. 73 ha disposto nel dettaglio, nell’articolo 69, la disciplina per l’erogazione delle indennità una tantumper i lavoratori della pesca e del settore agricolo. Vediamo i dettagli.

REQUISITI E DESTINATARI DEL BONUS OPERAI AGRICOLI

Il nuovo bonus operai agricoli previsto nel Decreto Sostegni Bis può essere richiesto dagli operai agricoli a tempo determinatoche abbiano effettuato almeno 50 giornate effettive di lavoro nel 2020. Tali soggetti avranno diritto al bonus di 800 euro. È opportuno però, che alla data di presentazione delle domande non siano:

REQUISITI E DESTINATARI DEL BONUS PESCATORI

In merito all’indennità prevista per i pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, ne hanno diritto coloro che esercitano la pesca in acque interne, lagunari e marittime di cui alla Legge 13 marzo 1958, n. 250. Però per essere destinatari dell’agevolazione, non devono essere:

  • titolari di pensione;
  • iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, tranne la gestione separata Inpdap come da articolo 2, comma 2 della Legge 8 agosto 1995, n. 335.

L’indennità prevista per i pescatori autonomi o soci di cooperative di pesca, è pari a 950 euro.

CUMULABILITÀ DEL BONUS OPERAI AGRICOLI E PESCATORI

I nuovi bonus operai agricoli e pescatori hanno dei limiti di compatibilità con altri agevolazioni. In primis, l’articolo 69 del Decreto Legge 25 maggio 2021, n. 73 specifica che il bonus operai agricoli è incompatibile con la riscossione, dalla data di entrata in vigore del Decreto Sostegni Bis, del reddito di emergenza o del reddito di cittadinanza. Inoltre, la nuova indennità non è cumulabile:

  • con gli altri bonus e misure previste nel Decreto Sostegni, all’articolo 10 e le sue proroghe previste nel Decreto Sostegni Bis;
  • con l’assegno ordinario di invalidità, previsto dalla legge 12 giugno 1984, n. 222.

L’Inps nel messaggio del 16 giugno 2021, numero 2309 aveva annunciato entro il 30 giugno l’avvio delle domande: la procedura è stata pubblicata il 25 giugno.

L’Istituto ha specificato che l’indennità onnicomprensiva bis DL 73/2021 e l’indennità per i lavoratori agricoli DL 73/2021 non sono tra loro cumulabili.

 

 

Open chat
Serve Aiuto?